Vacanze in Lombardia - ItaliaGuida

Ferie lombarde: a piedi nel centro storico di Como

Duomo di ComoIl centro storico di Como, la cosiddetta città vecchia, è ricco di monumenti e opere d'arte, situate all'interno delle vecchie mura medievali. Sulla suggestiva piazza del Duomo si erge il Broletto, l'antico palazzo comunale del 1200, a fasce marmoree bianche, grigie e rosa costruito con pietre provenienti dalle cave lariane.

Accanto all'elegante porticato, nello stesso secolo, fu eretta la torre campanaria del Comune. Il Duomo fu costruito tra la fine del 1300 e la metà del 1700, sulla precedente chiesa dedicata a Santa Maria Maggiore. È un vero gioiello che raccoglie in sé elementi di diversi stili architettonici: dal tardo gotico della struttura al rinascimento della facciata, fino ad arrivare all'imponente cupola barocca dell'architetto Juvarra con la quale si conclusero i lavori della "fabbrica del Duomo" nel 1744.

L'interno è scandito da 3 navate divise da forti pilastri tra i quali sono appesi preziosi arazzi della fine del XVI secolo, delle officine di Ferrara, Firenze ed Anversa. Le navate laterali sono composte da diversi altari, il più prezioso dei quali è senza dubbio l'altare di S. Abbondio, eccezionale ancona lignea intagliata e dorata del primo '500 che riporta episodi della vita del santo patrono della città di Como.

Magnifiche le statue della facciata, opera per lo più dei fratelli Rodari ed in particolare i due podi che raffigurano Plinio il Giovane e Plinio il Vecchio, illustri cittadini comaschi vissuti in epoca romana. A pochi passi vi è il neoclassico Teatro Sociale dell'architetto Cusi, che lo fece erigere nell'Ottocento sulle rovine del castello della Torre Rotonda.

Alle spalle del Duomo sorge l'ex Casa del Fascio; capolavoro dell'architetto razionalista Giuseppe Terragni, fu costruita tra il 1932 e il 1936 ed è considerata il simbolo dell'architettura moderna. Oggi è sede del Comando della Guardia di Finanza.

Procedendo nel centro storico si incontra la medievale piazza San Fedele, antico foro romano e successivamente Piazza del Mercato del Grano. Su di essa si affaccia l'omonima basilica di San Fedele che venne costruita nel X secolo su una chiesa paleocristiana precedente, dedicata a S.ta Eufemia. La purezza dello stile romanico risalta nell'abside poligonale sormontata da un'interessante loggia e nel portale a cuspide, sempre sul retro, ornato da singolari bassorilievi. Piazza San Fedele ospita inoltre due caratteristiche case del 1500, con la tipica struttura in legno e logge a sbalzo.

Al termine della città vecchia sorge Porta Torre, al centro della possente cerchia muraria che Federico Barbarossa fece innalzare nel dodicesimo secolo a difesa della città di Como. Sempre come opera difensiva l'imperatore volle probabilmente costruire anche il castello Baradello, in posizione dominante, dove soggiornò e di cui oggi rimangono solo la torre e parte delle fortificazioni.

Fuori dalle mura, lungo l'antica Via Regia dei Romani, ora Strada Regina, sorge la perla del romanico comasco: la chiesa di S. Abbondio, antica cattedrale di Como. Opera dei Maestri Comacini, la basilica fu costruita dai monaci benedettini nel 1013 inglobando l'antichissima basilica dei Santi Pietro e Paolo, il cui perimetro è ancora oggi visibile sulla pavimentazione interna.

La sobria ed elegante facciata è scandita da lesene che anticipano la suddivisione interna a 5 navate. Gli avvenimenti storici di questa grande chiesa portarono a diversi rimaneggiamenti, come ad esempio l'abbassamento della volta e la distruzione di uno dei campanili, ma accurati restauri hanno saputo riportare la costruzione al suo antico splendore. Magnifico il ciclo di affreschi che abbellisce l'abside con episodi della Vita del Cristo, capolavoro del 1300 di un anonimo artista conosciuto come il "Maestro di S. Abbondio".

Proseguendo lungo il pendio della collina si giunge all'Antichissima Chiesa di San Carpoforo, oggi parte di un istituto religioso. È uno dei primi esempi di architettura romanica ed ha una singolare struttura con un presbiterio sopraelevato e la cripta dove sono conservati i resti di San Felice.

 

Uffici turistici

  • I.A.T. Bellagio 
    Piazza Mazzini (imbarcadero) - 22021 BELLAGIO
     
  • I.A.T. Campione d'italia 
    Via Volta, 3 - 22060 CAMPIONE D'ITALIA
     
  • I.A.T. Como 
    Piazza Cavour, 17 - 22100 COMO
     
  • PRO LOCO COMO 
    PIAZZA CAVOUR, 17 - 22100 COMO
     
  • Provincia di Como 
    Via Borgovico, 148 - 22100 COMO
     
  • I.A.T. Menaggio 
    Piazza Garibaldi, 3 - 22017 MENAGGIO
     
  • I.A.T. Tremezzo 
    Via Regina, 3 - 22019 TREMEZZO

Alto pagina

La Lombardia si presenta: storia, cultura e tradizione

Le zone turistiche da non perdere in Lombardia!

Gli itinerari tematici: turismo, cultura e tradizione

Sport e divertimento: vacanze in Lombardia

Arte e cultura in Lombardia: percorsi culturali

La cucina Lombarda: sapore e tradizione

Visitare la Lombardia: paesaggi naturali

Percorsi di Fede: itinerari religiosi in Lombardia

Sciare il Lombardia: sport e divertimento

Ricettività in Lombardia: la tua pubblicità

Realizzazione siti internet per Turismo

Vacanze in Lombardia - ItaliaGuida c/o Opera Digitale Srl - Via Bargagna N° 60 (Piano 3°) - 56124, Pisa (PI) - Italy
Tel. +39 050 9913648 - Fax +39 050 9913647 - Posta:
Partita IVA: IT01931820508 - Codice fiscale: 01931820508 - Iscrizione REA N° 166732 Pisa - Capitale Sociale: 10.000 euro i.v.